iPadOS 14 sarà un update sottotono?

iPadOS 14 è stato presentato con non troppe novità o meglio non quelle che avremmo voluto vedere.

Nella serata di ieri Apple ha presentato ufficialmente quello che sarà il nuovo iPadOS 14, il sistema operativo che potremmo installare sui nostri tablet a partire dal prossimo autunno.

Come da previsione, non ci attendevamo delle grosse novità. Si trattava dell’anno dedicato ad iPhone e così è stato ampiamente. C’era poco da fare alla fine su iPad o meglio c’era e c’è ancora da fare qualcosa su cui però Apple non penso sia convinta.

Tutti ci attendevamo almeno qualche novità software relativa alla gestione dei monitor esterni. Non dico che fosse scritto eh, però quantomeno dopo tutti i vari scenari che ci eravamo immaginati per non tanto della nostra immaginazione quanto per le dichiarazioni e le mosse della stessa Apple. Invece da questo punto di vista niente. Non sono deluso affatto perché non mi immaginavo un arrivo già oggi, sono sincero. Se è questo l’anno degli iPhone, allora iPadOS 15 potrebbe vedere il rilancio degli iPad o il loro completamento a livello software (per alcuni).

Niente da fare nemmeno per File che ancora rimane ancorata a quelle che erano le sue direttive da quando è stata introdotta. Quindi niente possibilità di andare ad aprire un documento direttamente in una sua applicazione scelta e/o dedicata. Nessuna possibilità nemmeno di andare a lavorare su documenti presenti in varie cartelle specifiche di File direttamente dalle app. Peccato.

Un nuovo client per la posta elettronica? Magari, ancora dovremo usare Spark per chi ha bisogno di qualcosa in più.

La grossa novità è stata relegata alla possibilità di scrivere con la Apple Pencil ovunque in qualsiasi parte del display. Sarà poi il software a correggere e trascrivere in testo digitale ciò che noi abbiamo scritto a mano. Carino. Da usare un paio di volte forse. Poi boh, magari rimane lì.

A questo punto però mi attendo sicuramente un sistema operativo molto ed ancora molto più stabile e meno energivoro. iPadOS 13 aveva raggiunto una buona quadra con le ultime versioni, ma erano anni che non vedevamo una iPadOS/iOS X.4/X.5. Insomma quello che era stato iOS 12 a suo tempo dopo i drammi di iOS 11. Spero personalmente almeno in questo con la speranza che magari con le beta arrivi dell’altro. Chi lo sa.


Perché non ci sono i commenti? Semplice, se vuoi scrivermi qualcosa in merito a questo articolo contattami su Telegram o Twitter.


Iscriviti alla mia newsletter settimanale gratuita, serve solo la tua email

by Claudio Stoduto