Perché ho lasciato Iliad

Alla fine ho deciso di abbandonare Iliad come operatore per la mia scheda di lavoro.

In settimana vi ho anticipato la mia decisione di passare a Very Mobile con la mia scheda “lavorativa”. Non è stata un’impresa semplice, anzi è durata ben 3 settimane piene.

Tornando ad Iliad sono stato cliente dal loro primo giorno in Italia. Attendevo con ansia quasi l’arrivo dell’operatore francese sul nostro territorio per via della grande concorrenza che avrebbe creato. Così è stato nonostante i non pochi problemi iniziali. Come ogni novità, la partenza può non essere delle migliori ed anche per Iliad i problemi di ricezione e di qualità del segnale ci son stati. La rete è sicuramente migliorata nel tempo ma ad oggi è ancora inferiore a Vodafone, TIM ed anche WindTre a mio avviso.

La fatidica “goccia che ha fatto traboccare il vaso” è avvenuta questa estate. Ero in vacanza a Rimini, non proprio una città di poche persone. Avevo vari smartphone con diverse schede al loro interno. TIM, Vodafone e Very Mobile con segnale pieno. Iliad invece 1 singola tacca di 2G. Ho provato a cambiare dispositivo ma nulla, la situazione rimaneva quella. La sistemazione in Romagna non era delle migliori in merito al Covid 19 per cui non ho girato così tanto da poter provare altre zone limitrofi. Tuttavia non poter navigare sulla spiaggia con lo smartphone mi ha lasciato interdetto. Fortuna vuole che la scheda era nel mio iPhone XR dual SIM (sia lodata la eSIM) con TIM come operatore primario.

Tornato a Torino ho preso la decisione di cambiare. Non volevo spendere soldi sono onesto. Ho sentito parlare tanto ed ancora tanto bene della rete WindTre per cui ho aperto il mio portafoglio ed ho detto che forse forse Very Mobile poteva tornami utile. Detto fatto, più o meno chiaro, e via con il passaggio con portabilità attiva.

Sono un sentimentale ed ammetto che mi è dispiaciuto per Iliad. Come detto ho fatto l’ordine di acquisto della SIM durante la loro conferenza di lancio ed ero ancora con la promozione iniziale, una delle migliori al tempo. Al netto della differenza di costo, con Very Mobile pago 4,99 euro contro i 5,99 di Iliad a parità di offerta, sono due operatori diversi. Non parlo di qualità del segnale sia chiaro, quanto proprio di concetto di società. Iliad è un operatore “vero”. Very Mobile è un virtuale, sotto brand di WindTre. Dove sta la differenza? Nell’assistenza clienti ad esempio. Con Iliad meno di un minuto, sempre, e parlavo con un operatore competente. Very Mobile, purtroppo, tre settimane per capire un problema ed un servizio clienti pessimo. Tanto per citarne uno eh. Ma pensiamo poi ora alla possibilità di vedere Iliad anche come operatore domestico e con dei potenziali Bundle, insomma c’è una bella differenza.

Non escludo un ritorno, chissà magari nel tempo. Ad oggi però non mi pento e confermo come WindTre sia migliorata, non poco, rispetto al passato e rispetto anche alla stessa Iliad.


Perché non ci sono i commenti? Semplice, se vuoi scrivermi qualcosa in merito a questo articolo contattami su Telegram o Twitter.


Iscriviti alla mia newsletter settimanale gratuita, serve solo la tua email

by Claudio Stoduto